La Nostra Mela

MERATE

merate_alto

Per secoli Merate fece parte della Pieve di Brivio, ma col tempo, a partire dalXVI secolo, divenne più importante del comune capopieve e nel corso dei primi anni del XIX secolo prese il suo posto. Verso il XVII secolo, dopo essere stata decimata dalla peste, divenne uno dei più ricchi comuni della zona, dopo Lecco.

All’inizio del XVI secolo i coniugi Riva fecero costruire un istituto scolastico, che fu poi gestito dai padri Somaschi. In questa scuola studiò, alla fine delXVIII secolo il giovane Alessandro Manzoni ed alla sua morte l’istituto fu ribattezzato collegio Manzoni.

Dopo l’Unità d’Italia, Merate crebbe industrialmente con la creazione di banche e industrie edili ed fu tra le prime città italian

e ad avere impianti elettrici, il gas e l’acqua potabile.
Il periodo fra le due guerre vide il notevole sviluppo dell’industria meccanica e tessile. Nel 1926 venne costruito e inaugurato l’osservatorio astronomico, nello stesso anno il comune si ingrandì territorialmente, annettendosi alcuni comuni vicini.
Nel secondo dopoguerra l’industri

a continua a crescere e la popolazione passa dai circa 9000 abitanti del 1951 ai 14000 odierni. Dal 1991 ha il titolo di città.


Visualizzazione ingrandita della mappa